Progetti Autonomia

Lunedì e Martedì (dalle 16:30 alle 18:30) – Progetto “PRE-AUTONOMIA”: educazione alle prime autonomie per bambini dagli 8 ai 14 anni, finalizzata all’acquisizione dei primi prerequisiti di autonomia utili ad un primo e graduale distacco dalla sfera familiare. L’attività si svolge all’interno di 2 sottogruppi di massimo 8 bambini con un operatore AIPD per ogni gruppo coadiuvato da un volontario e da un tirocinante psicologo supervisionato dal coordinatore.

Lunedì (dalle 16:00 alle 19:00) – Progetto “BALLO E TEATRO”: attività che abbraccia più dimensioni, da quella “ludico-ricreativa” e “motoria” del ballo a quella espressiva della “recitazione”; rappresenta un importante momento di socializzazione e confronto tra i ragazzi. Il lavoro è condotto da un operatore AIPD coadiuvato da 2 tirocinanti psicologi (supervisionati dal coordinatore) e 1 volontario.

Mercoledì (dalle 16:00 alle 18:00) – Progetto “Laboratorio di informatica”: laboratorio finalizzato al potenziamento dell’utilizzo del pc e delle abilità informatiche (comprendenti anche l’utilizzo dei social network, strumento oggi indispensabile per la comunicazione tra i ragazzi). Il lavoro è condotto da un operatore AIPD coadiuvato da 1 tirocinante psicologo (supervisionato dal coordinatore) e almeno 2 volontari. Da quest’anno si è ritenuto necessario creare un sottogruppo dedicato ai ragazzi con maggiori difficoltà a livello linguistico e comunicativo; tale gruppo, la cui metodologia di base è quella della Comunicazione Aumentativa Alternativa, si prefigge l’obiettivo di potenziare il canale comunicativo verbale deficitario con il supporto delle immagini/simboli affinché, nel tempo, questo strumento possa favorire una migliore comunicazione grazie anche al supporto digitale di “tablet” corredati da software specifici. Anche questo gruppo è condotto da un operatore AIPD coadiuvato da 1 tirocinante psicologo (supervisionato dal coordinatore) e almeno 2 volontari.

Giovedì (dalle 16:00 alle 18:30) – Progetto “Club dei Ragazzi”: coinvolge ragazzi dai 15 ai 18 anni in gruppi di massimo 8 ragazzi. Il macro-obiettivo educativo è quello di una maggiore autonomia, indispensabile per questa fascia di età e si prefigge diversi obiettivi tra cui: potenziamento della comunicazione, orientamento, comportamento stradale, uso del denaro e uso dei diversi servizi (negozi, supermercati, bar, cinema, uffici postali, mezzi pubblici). Il gruppo è condotto da 2 operatori AIPD (dal momento che le attività richiedono la suddivisione in sottogruppi) coadiuvati da 2 tirocinanti psicologi (supervisionati dal coordinatore) e 2 volontari.

Venerdì (dalle 16:00 alle 19:00) – Progetto “ATL (Agenzia del Tempo Libero)”: coinvolge ragazzi dai 18 ai 26 anni impegnati in attività di autonomia di livello superiore rispetto ai gruppi dei più piccoli dal momento che sono autonomi fin dalla programmazione stessa delle attività da svolgere all’interno e all’esterno della sede, compresa la gestione del gruppo appartamento “Casa Lumaca”. Eventuali uscite, giornate lunghe, serate sono totalmente programmate dai ragazzi con il supporto degli operatori. Il gruppo, attualmente comprendente circa 12/13 ragazzi, è condotto da 3 operatori AIPD coadiuvati da 1 tirocinante psicologo (supervisionato dal coordinatore) e 2 volontari.

Venerdì (dalle 16:00 alle 19:00) – Progetto “AMP (Autonomia Missione Possibile)”: coinvolge ragazzi dai 26 anni in poi. Rappresenta il ciclo finale di un lungo percorso finalizzato all’autonomia e all’inserimento sociale. Obiettivi di questo gruppo sono: comunicazione attiva tra i pari, coesione di gruppo, essere adulti, svolgimento di attività di tempo libero, inserimento lavorativo finalizzato ad una maggiore autonomia individuale. Il gruppo è condotto da 2 operatori AIPD coadiuvati, all’occorrenza, da 1 o più volontari (in base al tipo di attività).

Venerdì (dalle 16:30 alle 18:30) – Progetto “Alter Club”: il progetto nasce recentemente come costola del Club dei Ragazzi per accogliere ragazzi con ritardo cognitivo medio/grave e caratterizzati da comportamenti problematici, caratteristiche che rendono difficile il perseguimento dei classici obiettivi di autonomia del club. Per loro è stato pensato un nuovo gruppo che tenga conto delle esigenze individuali che strutturi per loro, di volta in volta, degli obiettivi adeguati all’attuale capacità di gestione dello stress nonché dei livelli di attenzione e concentrazione. Il gruppo è condotto da 1 operatore AIPD (con specifica formazione in ambito psicologico e supervisionato costantemente dal coordinatore) coadiuvato da 4 volontari (1 volontario/ragazzo) e 1 tirocinante psicologo (supervisionato dal coordinatore).